24 lug 2018



Nuove proposte 2018-2019

Cerchinarranti:

RISONANZE
Mini laboratorio di introduzione alla lettura
 e alle tecniche di narrazione


CICLO DI TRE INCONTRI IL MERCOLEDI' SERA ORE 21-23



NAVDANYA - NUOVI SEMI
 laboratorio di lettura e narrazione sul testo
"Sulle orme di Gandhi: storia e storie di Vandana Shiva"

CICLO DI SEI INCONTRI
IL MERCOLEDI' MATTINA (10-11,30)
O IL MARTEDI'SERA (19-20,30)



FULL OF LIFE
ln viaggio sulla strada per Los Angeles in compagnia di
Charles Bukosky, Jon Fante, Raymond Carver
 laboratorio annuale di narrazione

OGNI MERCOLEDI' SERA (21-23)


------------------------------------------

Martedì 11 settembre:

FESTA ASSOCIATIVA
Aperta a tutti i soci e socie istarion, vecchio, nuovi  e interessati
 RITROVO ORE 20,00

e' gradita la conferma che ci permetterà di organizzare il luogo dove ritrovarci 


Cerchinarranti
NAVDANYA- NUOVI SEMI
Laboratorio di lettura e narrazione sul testo
“Sulle orme di Gandhi: storia e storie di Vandana Shiva”



il MERCOLEDI' ore 10-11.30 da MER 5 settembre

o il MARTEDI' ore 19-20.30 da MAR 4 settembre

Albinea – RE-



Il testo “Sulle orme di Gandhi: storia e storie di Vandana Shiva” (di Emanuela Nava) racconta la biografia di Vandana Shiva e di altre donne con cui la sua vita si è intrecciata. Vandana Shiva è una delle scienziate più famose al mondo: nata ai piedi dell’Himalaya, cresciuta in una famiglia dove le viene insegnato che “la natura è donna ed unendosi all’uomo crea il mondo”, ha dedicato tutta la sua vita all'ecologia sociale. Dopo la laurea conseguita in Canada in fisica quantistica, torna a casa in India e scopre che l'antico legame del suo paese con la natura è andato distrutto. Decide così di abbandonare la brillante carriera universitaria e, seguendo l’esempio dei suoi maestri, Gandhi ed Einstein, torna in India e fonda Navdanya, con lo scopo di proteggere la biodiversità delle sementi e delle coltivazioni tradizionali.

Navdanya significa letteralmente “nuovi semi” ma può anche essere tradotto come “nuovo dono”.
Seminare in India è atto sacro, sia perché i semi custodiscono il segreto della vita, sia perché, come scrive Vandana,“non c’è regalo più grande dell’annadana, l’atto di donare il cibo”.

Il testo ci regala storie di donne coraggiose che custodiscono un sapere antichissimo di un legame ancestrale con la Terra e la Natura, della nostra interdipendenza. Un sapere che sempre più oggi urge reintegrare.

Narrare e “leggere” una storia significa dare corpo e voce ai suoi protagonisti in modo tale che quello che succede in scena sia gratificante per chi racconta ed emozionante per chi ascolta:
questo è quel che cercheremo di fare durante il laboratorio.
Per farlo, naturalmente, bisognerà confrontarsi ed allenarsi con la tecnica dell'attore-narratore: il ritmo e il suono della parola, l'interpretazione dei personaggi, la presenza scenica saranno gli elementi su cui punteremo la nostra attenzione.

A fine percorso, cena con cerchio di storie.


Gli incontri saranno attivati con un minimo di 4 partecipanti.




Conduce :Valentina Tosi attrice, regista, pedagogista della mediazione corporeo espressiva, danzaterapeuta.


INFO e ISCRIZIONI:

 teatro@istarion.it o 3385202392-3357661937
istarionteatro.blogspot.it




Cerchinarranti
RISONANZE
Mini laboratorio di introduzione alla lettura e alle tecniche di narrazione


ciclo di 3 incontri
il mercoledì 12-19-26 settembre
dalle ore 21,00-23,00
ad Albinea




“Se siamo fortunati, non importa se scrittori o lettori, finiremo l'ultimo paio di righe di un racconto e ce ne resteremo seduti un momento o due in silenzio. Idealmente, ci metteremo a riflettere su quello che abbiamo appena scritto o letto; magari il nostro cuore e la nostra mente avranno fatto un piccolo passo in avanti rispetto e a dove erano...” (Raymond Carver)

Con quali testi entriamo in risonanza? Quali si “agganciano” alla nostra vita?

Raccontare è da sempre una prerogativa umana. Sin dagli albori dell'umanità gli uomini si son seduti in cerchio a condividere racconti. L'arte di raccontare storie è in fondo l'essenza più antica del teatro. "Leggere" una storia significa dare vita ad un testo scritto, dare corpo e voce ai suoi protagonisti in modo tale che quello che succede sia gratificante per chi racconta ed emozionante per chi ascolta: questo è quel che cercheremo di fare durante il laboratorio. Per farlo, naturalmente, bisognerà confrontarsi ed allenarsi con la tecnica del lettore-narratore: l'articolazione e la dizione,il ritmo e il suono della parola, l'interpretazione dei personaggi, la presenza scenica saranno gli elementi su cui punteremo la nostra attenzione.


Il laboratorio è aperto a tutte le persone interessate alla lettura ed al teatro di narrazione. E’ consigliato inoltre a chiunque sia interessato a migliorare le proprie capacità di relazionarsi e parlare ad una platea di persone o semplicemente di condividere racconti insieme agli altri. Non ci sono limiti di età e non occorre avere esperienza. I partecipanti sono invitati a portare un racconto o un brano tratto da un romanzo che desiderano condividere.



Il laboratorio sarà attivato con un numero minimo 
di 5 partecipanti


Conduce :Valentina Tosi attrice, regista, pedagogista della mediazione corporeo espressiva, danzaterapeuta.

INFO e ISCRIZIONI:
teatro@istarion.it o 3385202392 -3357661937
istarionteatro.blogspot.it




Cerchinarranti
FULL OF LIFE
ln viaggio sulla strada per Los Angeles in compagnia di
Charles Bukosky, Jon Fante, Raymond Carver
laboratorio annuale di narrazione



ogni MERCOLEDI' dal 17 ottobre
dalle ore 21,00-23,00
ad Albinea




Quelli che vale la pena di amare veramente sono quelli che ti rendono estraneo a te stesso. Quelli che riescono a estirparti dal tuo habitat e dal tuo viaggio e ti trapiantano in un altro ecosistema, riuscendo a tenerti in vita in quella giungla che non conosci e dove certamente moriresti se non fosse che loro sono lì e ti insegnano i passi i gesti e le parole: e tu, contro ogni previsione, sei in grado di ripeterli.”
(“Chiedi alla polvere”John Fante)

“E hai avuto quello che
volevi da questa vita, nonostante tutto?
Sì.
E che cosa volevi?
Potermi dire amato, sentirmi
amato sulla terra.”
(R.Carver)


“Come cazzo è possibile che ad un uomo piaccia essere svegliato alle 6.30 da una sveglia, scivolare fuori dal letto, vestirsi, mangiare a forza, cagare, pisciare, lavarsi i denti e pettinarsi, poi combattere contro il traffico per finire in un posto dove essenzialmente fai un sacco di soldi per qualcun altro e ti viene chiesto di essere grato per l'opportunità di farlo?.... Se inizierò a parlare di amore e di stelle vi prego abbattetemi” ( Charles Bukowsky)




Charles Bukowski, che – come racconta in una vecchia prefazione a “Chiedi alla Polvere”- trovò sugli scaffali di una biblioteca una delle avventure di Arturo Bandini( John Fante) e se ne innamorò “Rimasi fermo per un attimo a leggere, poi mi portai il libro al tavolo con l’aria di uno che ha trovato l’oro nell’immondezzaio cittadino“.

Carver, Bukowsky e Fante, tre voci americane che appartengono allo stesso albero genealogico. Tre autori, i cui racconti mordono l'esistenza e ti inchiodano alla poltrona fino a che non gli hai bevuti tutti di un fiato e ti lasciano sazio e ubriaco di vita.

Narrare e “leggere” una storia significa dare corpo e voce ai suoi protagonisti in modo tale che quello che succede in scena sia gratificante per chi racconta ed emozionante per chi ascolta: questo è quel che cercheremo di fare durante il laboratorio. Per farlo, naturalmente, bisognerà confrontarsi ed allenarsi con la tecnica dell'attore-narratore: il ritmo e il suono della parola, l'interpretazione dei personaggi, la presenza scenica e l'intreccio tra musica e testo saranno gli elementi su cui punteremo la nostra attenzione.”

Conduce :Valentina Tosi attrice, regista, pedagogista della mediazione corporeo espressiva, danzaterapeuta.

INFO e ISCRIZIONI:
teatro@istarion.it o 3385202392 -3357661937
istarionteatro.blogspot.it