13 apr 2012

spettacolo




GIOVANNI FALCONE
 magistrato antimafia


"La mafia è un fenomeno umano e come tutti i fenomeni umani ha un principio, una sua evoluzione e avrà quindi anche una fine"
di Daniele Bergonzi

con
Valentina Tosi
Rita Mosca
Daniele Bergonzi

Musiche a cura di : Stefano D'Arcangelo

Durata : 60 minuti

Lo spettacolo "Giovanni Falcone, magistrato antimafia" racconta la figura del magistrato e dell'uomo Giovanni Falcone, entrando in contatto con i pensieri, le paure, le consapevolezze e i tragici presentimenti di un uomo che ha messo davanti a tutto, perfino davanti a se stesso, i principi della Giustizia. 
A far da contraltare alla storia del magistrato, la puntuale e spietata confessione di Giovanni Brusca, l'esecutore materiale della strage di Capaci. Il suo resoconto della preparazione e dell'attuazione dell'attentato è una testimonianza cinica dell'organizzazione mafiosa, che vista dalla prospettiva del carnefice rivela la sua natura disumana. 

La narrazione e i dialoghi dello spettacolo sono fluidi e privi di retorica, la messinscena essenziale è volta alla necessità di far comprendere al meglio la vicenda agli spettatori, attraverso il ritmo della parola e l'interpretazione degli attori. 
A completare il quadro, l'ambiente sonoro e le musiche di scena che, come i personaggi della storia, raccontano uno stato d'animo, una suggestione, un luogo dell'immaginario. 
vogliamo solo raccontare, da un punto di vista personale, la storia di un uomo che con il suo appassionato lavoro e con il suo estremo sacrificio, ha lasciato un segno profondo, un monito alla società civile del nostro paese. 

Nessun commento:

Posta un commento